I Percorsi del CEAS

In questo anno scolastico, molto anomalo rispetto agli anni scorsi, dove la forte necessità di apprendimento, ripasso e rafforzamento all’interno delle classi nelle varie discipline saranno obbiettivi imprescindibili, i percorsi della Proposta Didattica del CEAS sono stati ripensati e riorganizzati per cercare di inserirsi al meglio nel percorso didattico delle classi risultando un supporto integrativo alle lezioni, specifico ma non invadente.  I percorsi sono modulati su un numero variabile di incontri da 2 a 3, che comprendono sempre un incontro di programmazione condivisa con le insegnanti e incontri o uscite con gli studenti.

I percorsi prevedono per ogni classe 1 incontro di programmazione condivisa fra insegnanti ed esperto del Ceas con l’obiettivo di definire contenuti, tempi e modalità del percorso, e 1 o 2 incontri da svolgersi direttamente con gli alunni.

L’operatore del Ceas rimane un punto di riferimento durante tutto lo svolgimento del percorso restando a disposizione per eventuali approfondimenti, verifiche, segnalazioni.

Quest’anno, proprio per la sua specialità, abbiamo introdotto la possibilità di effettuare anche un solo incontro con la classe, oltre alla programmazione. In questo modo, seppur si palesa che il numero di contenuti ed esperienze diminuiscano, vogliamo dare la nostra massima disponibilità e flessibilità agli insegnanti per poter inserire i nostri progetti nel loro programma scolastico.

La proposta didattica è stata quindi ripensata su con questi criteri oltre che tenendo conto di diversi fattori fra cui, in particolare, lacomplessità dell’argomento scelto in relazione all’età degli alunni coinvolti e al loro programma scolastico.

(Premi sul percorso per scoprirne lo svolgimento)