SIT

Scandiano Città in Transizione


L’Associazione “Scandiano Città in Transizione” (SIT) opera nel settore della tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e naturale, caratterizzandosi per la particolare attenzione alle problematiche relative agli effetti dell’inquinamento ambientale e alla riduzione delle risorse energetiche e naturali, riconoscendo il picco del petrolio ed il cambiamento climatico come problemi e, allo stesso tempo, opportunità tra loro collegate.

Food Forrest – Giardino didattico Papa Giovanni Paolo II a Scandiano

Il movimento della transizione crede che alla base del cambiamento verso uno stile di vita più sostenibile ci sia la creazione di una rete sociale sempre più fitta e solidale; la nostra associazione vanta comprende quindi svariati alcuni gruppi che lavorano attivamente sul territorio scandianese:

GAS – GRUPPO DI ACQUISTO SOLIDALE, che compra direttamente da produttori locali che lavorano la terra rispettandone i ritmi e la biodiversità

GRUPPO DI CUCINA NATURALE “COTTO E CRUDO IN TRANSIZIONE”, che si occupa di autoproduzione di cibo sano e naturale

GRUPPO BARATTO – BANCA DEL TEMPO E DELLO SCAMBIO, che dà nuova vita agli oggetti e alle competenze di ognuno

GRUPPO DI LAVORO “ORTI VOLANTI”, che si occupa del giardino didattico Giovanni Paolo II, organizzando laboratori di permacultura

GRUPPO DI LAVORO “RISPARMIO ENERGETICO ED ENERGIE ALTERNATIVE”, che riflette sulle tematiche legate all’approvvigionamento di energie


L’Associazione “Scandiano Città in Transizione” è convenzionata con il CEAS Terre Reggiane – Tresinaro Secchia e ne è parte integrante. Le due realtà collaborano strettamente con varie iniziative mirate soprattutto alla tematica della Sostenibilità ed autoproduzione.

http://www.scandianointransizione.it